Asti, Storie di Bellezza

Continua il racconto di Asti Storie di bellezza con la presentazione, avvenuta in Municipio, di due associazioni che scommettono sul turismo promuovendo la fruizione di Asti e il Monferrato.

Sono Piemonte Heritage e Maestri di Territorio le associazioni professionali che intendono operare con proposte, imprenditività e competenze in un mercato in crescita,  che, come ricordato dall’Assessore al Turismo Andrea Cerrato, vanta al suo attivo  oltre il milione di presenze nel Monferrato

Fiducia degli operatori e orgoglio di appartenere a un territorio sembrano la ricetta adatta per prendere la voglia di osare e soprattutto credere nelle potenzialità della Città e dell’Astigiano.

È  obbiettivo della neonata Associazione Maestri del Territorio, andare a ri-scoprire con un mix di cultura e creatività elementi del territorio che potranno essere propulsori di sviluppo locale.

Non casualmente “Maestri”, nel senso che Insegnare è il cantiere per imparare, è un esito del Master universitario promosso dalla Università di Torino in collaborazione con Fondazione Goria e Polo universitario Asti Studi Superiori.  Concepita, racconta la  Presidente Monica Chiabrando, in relazione al percorso di candidatura dei Paesaggi vitivinicoli del Piemonte Langhe Roero e Monferrato a Patrmonio dell’Umanità Unesco, l’associazione si avvale di professionisti di varia estrazione che affiancano le amministrazioni comunali, le associazioni di imprese e gli operatori locali offrendo progettazione, valorizzazione dei beni culturali, marketing e comunicazione.

Più specificamente orientati alla fruizione turistica delle nostre zone Piemonte Heritage è costituito da guide turistiche del Basso Piemonte e di Torino, e si prefigge di ampliare la propria rappresentatività agli altri ambiti provinciali.

Principali obiettivi dell’associazione, riassunti dal suo presidente Matteo Gazzarata, sono sviluppare consapevolezza tra i residenti del proprio patrimonio di territorio  offrire servizi turistici di qualità, creare dialogo tra operatori economici e con istituzioni, partecipare ad azioni che rientrino in opportunità di finanziamento europeo.

Plauso all’iniziativa delle due associazioni da parte del Sindaco Fabrizio Brignolo “ È  la rappresentazione di chi  ci crede e fa della filiera del turismo una possibilità concreta di realizzazione. Si inizia a riconsiderare la campagna e la bellezza urbana dopo il tramonto delle solidità economiche degli anni ’50 e ’60”. 

Tagged , , , , , , , , ,

Join the Conversation

Will not be published.